loading

Google inventa l'Iot da giardino, per scherzo.

Quando si tratta di pesci d’aprile il primo a sfornare idee interessanti è sempre Google. Il motore di ricerca più amato dai programmatori di siti web ottimizzati SEO, anche quest’anno ci ha fatto credere di aver creato nuove applicazioni rivoluzionarie che saremmo stati prontissimi ad utilizzare, come ad esempio Google Gnome. Lo gnomo da giardino superintelligente è stato pensato per rispondere alle vostre richieste… in giardino. Se in casa siamo ormai abituati alle tecnologie Iot, quando si tratta di giardinaggio agiamo ancora alla vecchia maniera e allora ecco il Google Gnome che ci dice che tempo fa e se è il momento giusto per piantare un germoglio. Per ora dovrete affidarvi solo al vostro pollice verde, Google Gnome era un pesce d’aprile. 

La divisione olandese di Google si è divertita a proporre un nuovo servizio disponibile solo nei Pesi Bassi: il Google Wind. Il marchingegno, grazie alla capacità di prevedere l’arrivo della pioggia, attiverà i mulini di cui il paese è pieno e creerà una corrente contraria che manderà via le nuvole. Per i francesi il pesce d’aprile ha toccato il prodotto più amato. Con Google Cheese Master, l’innovativa app per dispositivi mobili, presentata da Google proprio il primo giorno d’aprile, sarà possibile riconoscere le varie tipologie di formaggio grazie ad una semplice scansione da smartphone. 
Anche le mappe di Google sono state oggetto di scherzo. Google Maps è stata invasa dalla palla gialla di Pac-Man, con la quale, in una versione parallela, si poteva anche giocare.

Sono sempre interessanti le idee ce popolano la rete durante il primo d’aprile, alcune assurde, altre che potrebbero essere davvero sviluppate. Il Google Gnome non è altro che l’Iot da usare fuori casa, è davvero così assurdo? 

Dettagli News

Data

04-04-2017

Contattaci