loading


Assistenti digitali, ecco come sceglierlo.

Assistenti digitali, ecco come sceglierlo.

Come si sceglie un assistente digitale? 

L’agenzia di digital marketing Stone Temple Consulting ha tentato di dare una risposta confrontando i migliori assistenti digitali da smartphone e da salotto attualmente sulla scena ovvero quelli di Google, Apple, Microsoft e Amazon

La ricerca consiste nel porre quasi 5.000 richieste ai dispositivi e prendere in considerazione due tipologie di risultati: da una parte la percentuale di domande comprese e quella delle risposte tentate; dall’altra, quante delle richieste recepite correttamente sono state soddisfatte correttamente.

In questo test Google Assistant ha superato tutti i concorrenti: è stato in grado di rispondere ad oltre il 90% delle domande, con un tasso di precisione appena inferiore all’80%. È interessante notare però che questi numeri diminuiscono quando si passa da Google Assistant sul telefono a quello di Google Home. Per Google Home, lo studio ha rivelato che è stato in grado di rispondere solo all’85% delle domande, con un tasso di precisione del 65% circa.Malgrado ciò l’assistente di Google si è guadagnato il primo posto. Secondo classificato Cortana, seguito da Alexa n grado di rispondere ad oltre l’80% delle domande poste. All’ultimo posto Siri.

Anche ROAST ha condotto una ricerca piuttosto interessante, che però riguarda esclusivamente Google Assistant. Ponendo 10.000 domande è stato in grado di definire le tematiche a cui l’assistente di Google risponde con maggiore velocità e precisione. Nel 45% dei casi Google Assistant risponde correttamente specialmente se si tratta di questioni legate a trasporti, tecnologia e moda. 

Dettagli News

Data

02-05-2018

Contattaci

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy