loading


Marketing e Mobile App

Marketing e Mobile App

Sono 31 milioni gli italiani che accedono alla rete da smartphone. A livello globale l’80% degli accessi ad internet avviene da mobile, mentre solo nel 70% dei casi da desktop. Quando gli utenti navigano con il proprio smartphone, lo fanno tramite app, sempre più diffuse. 
Sono 6 milioni le applicazioni presenti sull’App Store, ma solo alcune vengono utilizzate regolarmente, pensiamo ad esempio a Facebook, Instagram, Netflix e Google. 

Allora perché sviluppare un’app? La risposta è piuttosto semplice: per coinvolgere e fidelizzare i clienti. In app è più semplice navigare, trovare ciò che cerchiamo, salvarlo e ricevere notifiche, rispetto ad un sito web, seppur ottimizzato per dispositivi mobili. Per far si che gli utenti scarichino l’app, la utilizzino e la mantengano occorre intraprendere un percorso di fidelizzazione in 5 fasi. 

Il Mobile App Marketing Funnel* si sviluppa in una serie di fasi volte ad attrarre l’utente dal momento in cui l’app è disponibile sull’App Store fino a trasformare l’app nel principale mezzo con cui gli utenti si approcciano al brand.

1.Exposure and Discovery
A differenza del funnel del marketing tradizionale in cui la conversione è il momento in cui il cliente entra in possesso di ciò che l’azienda vende, nel caso delle mobile app, la scoperta dell’applicazione ed il download non rappresenta il passaggio finale, ma quello che dà inizio al processo. In questa fase infatti il cliente è ancora potenziale.

2. Consideration
Un utente che utilizza un’applicazione funzionale e da cui può trarre vantaggio è un utente che difficilmente smetterà di usarla. In questa fase, è di fondamentale importanza evidenziare i punti forti dell’app. Per farlo è possibile consultare le recensioni, osservare i comportamenti degli utenti una volta scaricata l’app sul proprio dispositivo. Ottenere delle buone recensioni è cruciale, poiché è questo che stimola o meno l’utente a procedere al download e quindi alla conversione.  

3. Conversion
Il significato del termine conversion varia a seconda del tipo di applicazione. Potrebbe essere l’iscrizione all’app stessa (ad es Facebook), la sottoscrizione di un abbonamento (ad es: Netflix), il completamento di un acquisto (ad es: Amazon) ecc. 
Il lavoro potrebbe terminare qui, se si trattasse di un semplice e-commerce, ma non è così. La costruzione di una relazione solida con i propri utenti comporta altre due fasi.

4. Customer Relationship
Il segreto per stabilire una relazione positiva con il cliente è fornire valore. Per fare ciò la strategia non dovrà soffermarsi solo sull’acquisizione di nuovi download e quindi utenti, ma di garantire una comunicazione vicina e il più possibile personalizzata.

5. Retention
Questa ultima fase è fondamentale per il successo dell’azienda, poiché è 5 volte meno costoso conservare un cliente esistente che attrarne uno nuovo. Le app che interagiscono proattivamente con i loro utenti hanno 4 volte più probabilità di mantenere i clienti fino a 3 mesi dopo l’installazione.

La ricerca mostra anche che il 98% degli utenti di app mobili ha maggiori probabilità di lasciare una recensione o un feedback se una società lo richiede direttamente. Il feedback ti darà idee su cosa puoi fare per migliorare l'app. Rispondendo al feedback, gli utenti si sentiranno parte integrante del vostro marchio, convertendoli in clienti fedeli.

Anche fornire nuovi contenuti in-app può motivare i clienti ad utilizzare l'app più frequentemente. Pensiamo ad esempio ad un nuovo livello di gioco, una nuova serie di prodotti a catalogo, ma anche nuove feature. 

Per quanto riguarda le notifiche push sono una delle possibilità più interessanti per le aziende, ma solo se non troppo frequenti.

*sviluppato da Apptentive

Dettagli News

Data

27-03-2019

Contattaci

Ho letto e accettato l'informativa sulla privacy