effettua una ricerca

NEWS

Amazon e il pagamento con selfie

Amazon ha da poco brevettato il pagamento elettronico tramite selfie, sarà quindi sufficiente una foto con una determinata espressione facciale per abilitare il pagamento online sul sito di Amazon.Anche altre aziende stanno studiando metodi alternativi per semplificare il l'e-payment, MasterCard progetta l’autenticazione attraverso foto o impronta digitale, mentre Google studia l’autenticazione via dati biometrici.Secondo gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, nuovi pagamenti digitali (eCommerce, ePayment, Mobile Payment & Commerce a distanza e in prossimità, Mobile POS e Contactless Payment), che mettono a segno un incremento del 22%, rappresentano il 13% delle transazioni con carta. I pagamenti via smartphone (m-payments) hanno oltrepassato i 21 miliardi di euro, e danno la carica all’addio al cartaceo. L’acquisto di beni e servizi via dispositivi mobili registra un balzo del 71% e si attesta a 1,7 miliardi. Corrono a tripla cifra i pagamenti di bollette via smartphone (+172%) e gli acquisti e prenotazioni nei trasporti: nel 2015 sono state vendute 6 milioni di corse in bus e 6 milioni di corse in car sharing.

Amazon ha da poco brevettato il pagamento elettronico tramite selfie, sarà quindi sufficiente una foto con una determinata espressione facciale per abilitare il pagamento online sul sito di Amazon.

Anche altre aziende stanno studiando metodi alternativi per semplificare il l'e-payment, MasterCard progetta l’autenticazione attraverso foto o impronta digitale, mentre Google studia l’autenticazione via dati biometrici.

Secondo gli Osservatori Digital Innovation del Politecnico di Milano, nuovi pagamenti digitali (eCommerce, ePayment, Mobile Payment & Commerce a distanza e in prossimità, Mobile POS e Contactless Payment), che mettono a segno un incremento del 22%, rappresentano il 13% delle transazioni con carta. I pagamenti via smartphone (m-payments) hanno oltrepassato i 21 miliardi di euro, e danno la carica all’addio al cartaceo. L’acquisto di beni e servizi via dispositivi mobili registra un balzo del 71% e si attesta a 1,7 miliardi. Corrono a tripla cifra i pagamenti di bollette via smartphone (+172%) e gli acquisti e prenotazioni nei trasporti: nel 2015 sono state vendute 6 milioni di corse in bus e 6 milioni di corse in car sharing.

Ultime news

14/07/2021
Shopping online, ampia scelta o selezione curata

Quando si devono mettere in vendita i propri prodotti su un e-commerce, si deve sempre affrontare una domanda cruciale: i clienti vogliono una scelta illimitata di prodotti o preferiscono una selezione più curata?Avere una varietà di prodotti molto ampia, può generare il paradosso della scelta e lasciarli navigare all'infinito senza mai concretizzare un acquisto. Dall’altro lato, troviamo una selezione curata di prodotti che può guidare i clienti verso decisioni migliori, ma può anche lasciarli con la sensazione di non aver davvero preso parte al processo decisionale.in questa ricerca, si è cercato di rispondere a questa domanda, con l'obiettivo di dare ai clienti maggiore sicurezza e la fiducia necessaria per premere il pulsante Acquista.Con una corsia infinita di prodotti, è sempre meglio:Consenti ai consumatori di filtrare i prodotti in modo pertinenteMetti in evidenza i prodotti più richiesti nella vetrina del negozio virtualeAdatta il tuo approccio in funzione del valore del prodottoCon una selezione curata di prodotti, è sempre meglio:Non escludere i consumatori dal processo decisionaleFornisci consigli più utili sui prodottiIl modo migliore per soddisfare le esigenze dei consumatori varia a seconda della categoria, ma ecco cinque considerazioni chiave:Consenti ai consumatori di filtrare i prodotti in modo pertinenteMetti in evidenza i prodotti più richiesti nella vetrina del negozio virtualeAdatta il tuo approccio in funzione del valore del prodottoNon escludere i consumatori dal processo decisionaleFornisci consigli più utili sui prodotti