effettua una ricerca

NEWS

Il ruolo degli Influencer nelle strategie digital

Il lavoro del Digital Strategist è una combinazione di algoritmi SEO, Web Reputation e Social Media Marketing, ma c’è un altro aspetto da considerare quando si parla di business online: l’Influencer Marketing.Questa strategia permette di ottimizzare il posizionamento sui motori di ricerca attraverso la popolarità degli articoli, misurata tramite la quantità di link che rimandano al contenuto di un sito. Il Link Building, il nome della pratica per guadagnare link di reindirizzamento da siti esterni al proprio, è riconosciuta tra le componenti fondamentali per la riuscita di una strategia. La difficoltà sta nel fare in modo che altri siti parlino di te, così come avviene sui Social Network.La via più breve è quella di passare attraverso gli Influencer, persone che hanno la possibilità di stabilire connessioni tra le aziende e i consumatori grazie a relazioni personali, che quindi superano l’ambito tecnico. Questo approccio permette di apparire più trasparenti, di raggiungere nuovi clienti e, così, ottenere un migliore posizionamento organico sui motori di ricerca.Attenzione però, scegliere un blogger molto seguito di un settore che non ci appartiene potrebbe creare confusione, minando l’identità del brand. La coerenza rimane sempre il primo punto dal quale non scostarsi e va di pari passo con la credibilità. L’Influencer, che può essere un blogger, un giornalista o un appassionato, nel suo settore deve vantare una buona reputazione che verrà attribuita di conseguenza al nostro brand.La costruzione di relazioni umane con gli Influencer e, di conseguenza, con attuali e potenziali clienti, è il modo migliore per ottenere link da siti autorevoli, creando un network formato da contatti professionali e personali.Fare in modo che si parli di te all’esterno è lo scopo della comunicazione da sempre. Oggi questa comunicazione passa attraverso il web e si basa sugli stessi principi: coerenza e affidabilità.

Il lavoro del Digital Strategist è una combinazione di algoritmi SEO, Web Reputation e Social Media Marketing, ma c’è un altro aspetto da considerare quando si parla di business online: l’Influencer Marketing.

Questa strategia permette di ottimizzare il posizionamento sui motori di ricerca attraverso la popolarità degli articoli, misurata tramite la quantità di link che rimandano al contenuto di un sito. Il Link Building, il nome della pratica per guadagnare link di reindirizzamento da siti esterni al proprio, è riconosciuta tra le componenti fondamentali per la riuscita di una strategia. La difficoltà sta nel fare in modo che altri siti parlino di te, così come avviene sui Social Network.

La via più breve è quella di passare attraverso gli Influencer, persone che hanno la possibilità di stabilire connessioni tra le aziende e i consumatori grazie a relazioni personali, che quindi superano l’ambito tecnico. Questo approccio permette di apparire più trasparenti, di raggiungere nuovi clienti e, così, ottenere un migliore posizionamento organico sui motori di ricerca.

Attenzione però, scegliere un blogger molto seguito di un settore che non ci appartiene potrebbe creare confusione, minando l’identità del brand. La coerenza rimane sempre il primo punto dal quale non scostarsi e va di pari passo con la credibilità. L’Influencer, che può essere un blogger, un giornalista o un appassionato, nel suo settore deve vantare una buona reputazione che verrà attribuita di conseguenza al nostro brand.

La costruzione di relazioni umane con gli Influencer e, di conseguenza, con attuali e potenziali clienti, è il modo migliore per ottenere link da siti autorevoli, creando un network formato da contatti professionali e personali.

Fare in modo che si parli di te all’esterno è lo scopo della comunicazione da sempre. Oggi questa comunicazione passa attraverso il web e si basa sugli stessi principi: coerenza e affidabilità.

Ultime news

14/07/2021
Shopping online, ampia scelta o selezione curata

Quando si devono mettere in vendita i propri prodotti su un e-commerce, si deve sempre affrontare una domanda cruciale: i clienti vogliono una scelta illimitata di prodotti o preferiscono una selezione più curata?Avere una varietà di prodotti molto ampia, può generare il paradosso della scelta e lasciarli navigare all'infinito senza mai concretizzare un acquisto. Dall’altro lato, troviamo una selezione curata di prodotti che può guidare i clienti verso decisioni migliori, ma può anche lasciarli con la sensazione di non aver davvero preso parte al processo decisionale.in questa ricerca, si è cercato di rispondere a questa domanda, con l'obiettivo di dare ai clienti maggiore sicurezza e la fiducia necessaria per premere il pulsante Acquista.Con una corsia infinita di prodotti, è sempre meglio:Consenti ai consumatori di filtrare i prodotti in modo pertinenteMetti in evidenza i prodotti più richiesti nella vetrina del negozio virtualeAdatta il tuo approccio in funzione del valore del prodottoCon una selezione curata di prodotti, è sempre meglio:Non escludere i consumatori dal processo decisionaleFornisci consigli più utili sui prodottiIl modo migliore per soddisfare le esigenze dei consumatori varia a seconda della categoria, ma ecco cinque considerazioni chiave:Consenti ai consumatori di filtrare i prodotti in modo pertinenteMetti in evidenza i prodotti più richiesti nella vetrina del negozio virtualeAdatta il tuo approccio in funzione del valore del prodottoNon escludere i consumatori dal processo decisionaleFornisci consigli più utili sui prodotti