effettua una ricerca

NEWS

La crescita esponenziale degli acquisti da mobile

La possibilità di essere sempre connessi, anche in mobilità. È questo uno dei motivi principali che spinge gli acquirenti a compiere compravendite online da dispositivi mobile. Gli acquisti da smartphone e tablet continuano a crescere, lo dice Nielsen, l’istituto di ricerca che ha condotto uno studio su 30 mila utenti in 63 differenti paesi. A livello globale il 38% degli utilizzatori di apparecchi mobili afferma di approcciarsi al mercato online per fare acquisti. In testa l’India, con il 46%, seguito da Indonesia nel 37% dei casi e Messico e Turchia, entrambi con il 34%.In Italia un acquirente su quattro accede agli e-commerce tramite smartphone e tablet. La preoccupazione più diffusa, che influenza la restante parte è il sistema di pagamento. Paradossalmente, lungo tutto lo stivale, crescono le banche che operano esclusivamente tramite mobile. Il mobile-only banking è stato utilizzato nel 9% dei casi italiani, nel 19% tra gli europei e il 28% su scala mondiale.Un dato interessante riguarda il cross-device, cioè il fenomeno per cui gli utenti compiono ricerce tramite un dispositivo, ad esempio il tablet e successivamente compiono l’acquisto da un laptop, oppure fanno una prima analisi sui prezzi sul proprio pc e in un secondo momento confermano direttamente dallo smartphone. I tipi di ricerca che gli italiani compiono da dispositivi in mobilità sono per il 40% informazioni generiche su beni e servizi, il 36% confronta i prezzi e il 30% è spinto da coupon e promozioni.Questi dati sono destinati a crescere e, nei prossimi 10 anni, raggiungeranno un giro d’affari di 10 trilioni di dollari. Ma questo avverrà solo se l’esperienza da mobile sarà ottimizzata: le transazioni da smartphone e tablet vengono scelte perché facili, veloci e convenienti. 

La possibilità di essere sempre connessi, anche in mobilità. È questo uno dei motivi principali che spinge gli acquirenti a compiere compravendite online da dispositivi mobile. Gli acquisti da smartphone e tablet continuano a crescere, lo dice Nielsen, l’istituto di ricerca che ha condotto uno studio su 30 mila utenti in 63 differenti paesi. A livello globale il 38% degli utilizzatori di apparecchi mobili afferma di approcciarsi al mercato online per fare acquisti. In testa l’India, con il 46%, seguito da Indonesia nel 37% dei casi e Messico e Turchia, entrambi con il 34%.

In Italia un acquirente su quattro accede agli e-commerce tramite smartphone e tablet. La preoccupazione più diffusa, che influenza la restante parte è il sistema di pagamento. Paradossalmente, lungo tutto lo stivale, crescono le banche che operano esclusivamente tramite mobile. Il mobile-only banking è stato utilizzato nel 9% dei casi italiani, nel 19% tra gli europei e il 28% su scala mondiale.

Un dato interessante riguarda il cross-device, cioè il fenomeno per cui gli utenti compiono ricerce tramite un dispositivo, ad esempio il tablet e successivamente compiono l’acquisto da un laptop, oppure fanno una prima analisi sui prezzi sul proprio pc e in un secondo momento confermano direttamente dallo smartphone. I tipi di ricerca che gli italiani compiono da dispositivi in mobilità sono per il 40% informazioni generiche su beni e servizi, il 36% confronta i prezzi e il 30% è spinto da coupon e promozioni.

Questi dati sono destinati a crescere e, nei prossimi 10 anni, raggiungeranno un giro d’affari di 10 trilioni di dollari. Ma questo avverrà solo se l’esperienza da mobile sarà ottimizzata: le transazioni da smartphone e tablet vengono scelte perché facili, veloci e convenienti. 

Ultime news

14/07/2021
Shopping online, ampia scelta o selezione curata

Quando si devono mettere in vendita i propri prodotti su un e-commerce, si deve sempre affrontare una domanda cruciale: i clienti vogliono una scelta illimitata di prodotti o preferiscono una selezione più curata?Avere una varietà di prodotti molto ampia, può generare il paradosso della scelta e lasciarli navigare all'infinito senza mai concretizzare un acquisto. Dall’altro lato, troviamo una selezione curata di prodotti che può guidare i clienti verso decisioni migliori, ma può anche lasciarli con la sensazione di non aver davvero preso parte al processo decisionale.in questa ricerca, si è cercato di rispondere a questa domanda, con l'obiettivo di dare ai clienti maggiore sicurezza e la fiducia necessaria per premere il pulsante Acquista.Con una corsia infinita di prodotti, è sempre meglio:Consenti ai consumatori di filtrare i prodotti in modo pertinenteMetti in evidenza i prodotti più richiesti nella vetrina del negozio virtualeAdatta il tuo approccio in funzione del valore del prodottoCon una selezione curata di prodotti, è sempre meglio:Non escludere i consumatori dal processo decisionaleFornisci consigli più utili sui prodottiIl modo migliore per soddisfare le esigenze dei consumatori varia a seconda della categoria, ma ecco cinque considerazioni chiave:Consenti ai consumatori di filtrare i prodotti in modo pertinenteMetti in evidenza i prodotti più richiesti nella vetrina del negozio virtualeAdatta il tuo approccio in funzione del valore del prodottoNon escludere i consumatori dal processo decisionaleFornisci consigli più utili sui prodotti